Creare un sistema economico “giusto” grazie all’innovazione di Fabrizio Politi

Fabrizio Politi ha trascorso anni nello studio del sistema economico odierno e passato. Questa spinta è sorta dal voler capire le ragioni della povertà, intesa cosa distribuzione del denaro iniqua sul pineta, e soprattutto della profonda recessione che stiamo vivendo. Poi, l’illuminazione. Il denaro è concentrato nelle mani di poche imprese. La ricchezza confluisce dal basso, ovvero dalle persone comuni, noi, i consumatori. Si viene così a creare una piramide. Col tempo, se i meccanismi economici rimarranno sempre gli stessi, sarà sempre maggiore la differenza tra apice e base. Fabrizio Politi e il suo team, hanno inventato un’applicazione per dispostivi elettronici, che prende il nome di Mo.Mo.Sy. Il compito di questa app è quella di catalogare tutte le maggiori multinazionali e banche e indicare se il loro comportamento economico li rende favorevoli per l’apice o per la base. L’apice, è la zona rossa, quella in cui noi,come consumatori dovremmo prestare attenzione a non fare arrivare denaro. Le aziende di questa fascia infatti assorbono il denaro senza creare un utile anche per la società in cui operano. La zona che ci deve interessare quindi è quella delle aziende più verso la base, indicate col colore verde. Fabrizio Politi ci vuole fare capire che possiamo usare questo dispositivo per controllare le nostre transazioni in modo più attento e fare circolare il denaro solo nella zona verde. Così il sistema economico non sarebbe più una piramide, ma una piramide senza punta, ovvero un trapezio. In questo nuovo sistema economico, che Fabrizio Politi rende concreto nel social network “Sixth Continent”, il profitto arriva non solo alle imprese ma anche ai cittadini. Dobbiamo immaginare un sistema che si auto-sostiene. Il flusso di denaro partendo dal basso, va verso l’alto, per poi tornare verso il basso e così via, come avviene per esempio con le correnti marittime. Le imprese verdi, grazie alla app Mo.Mo.Sy e quindi agli acquisti consapevoli dei consumatori, guadagneranno di più rispetto alle concorrenti “sleali” e riusciranno a reggere la concorrenza, potendo quindi abbassare i prezzi. Ecco come ne giova il consumatore intelligente: grazie a SixthContinent l’utile dell’impresa viene divisa in parti uguali tra il cliente, l’impresa stessa, e il cliente invitato dal cliente. Il risultato è un ambiente economico più equilibrato, dove chi agisce consapevolmente ne trae beneficio.
SixthContinent, cui si può accedere gratuitamente tramite un sito web, consente di mostrare chi sono i partecipanti all’iniziativa, non solo i compratori, ma anche le imprese. Non tutte le aziende però si trovano nella piattaforma ideata da Fabrizio Politi. Possono aderirvi infatti solo quelle virtuose, ovvero quelle che portano abbondanza alla collettività applicando una politica di concorrenze leale e una ridistribuzione del denaro equa. Ci sono criteri precisi quindi per rientrare nella “zona” verde. La selezione è resa possibile grazie all’algoritmo sui cui si basa l’applicazione, che prende anch’esso il nome di Mo.Mo.Sy. L’algoritmo effettua un controllo incrociato di diversi dati obiettivi ed effettua poi un rating per mostrarci appunto quali sono le attività virtuose e quali no.

http://www.youreporter.it/foto_CHE_NE_PENSA_FABRIZIO_POLITI_DELLA_PATRIMONIALE?refresh_ce-cp
https://vimeo.com/fabriziopoliti

https://medium.com/@fabriziopoliti
https://twitter.com/fabriziopoliti1

Ciclismo: 7 modi per non temere più le discese

Questo articolo è stato scritto in condivisione con l’osservatorio 3omega3.it

Una lunga, ripida discesa lungo una montagna è uno dei compiti più pericolosi e più spaventosi che avrete a che fare con la moto. Con un po’ di pratica e qualche suggerimento, potete migliorare la vostra tecnica e impararead abbracciare le alte velocità.

 

Utilizzare questi suggerimenti per scendere più veloce e più sicuro la prossima volta che si confrontano l’altro lato di una salita epica.


1.
OTTENERE A BASSO

Prendere l’abitudine sempre guidare in gocce e abbassare le spalle e la testa verso il manubrio nelle discese.

Alle alte velocità, riducendo il vostro centro di gravità aumenta l’aderenza emigliora la stabilità e il controllo. Questo rende più facile da guidare e meno probabile per gli incidenti si verificano, soprattutto in spigoli.

2. UTILIZZARE ENTRAMBI I FRENI

Controllare la vostra velocità vi impedirà di prendere una fuoriuscita. Comesi guadagna comfort con la tecnica discendente, troverete che utilizzerà meno i freni.

 

Quando avete bisogno di rallentare per un angolo o un pericolo, è preferibile freno più presto possibile e utilizzare entrambi i freni altrettanto. Frenataall’inizio vi darà ulteriori tempi di reazione e renderlo più facile da negoziare curve strette.

 

Utilizzando entrambi i freni sarà ugualmente sviluppa la pressione di frenata su una superficie maggiore ed eliminano la necessità di una pausa dura che in alcune situazioni può causare la ruota posteriore a coda di pesce.Applica leggera pressione sui freni anteriore e posteriore inoltre manterrà ilcerchio dal surriscaldamento su una lunga discesa, che può portare a unapuntura improvvisa.

 

3. TENETE GLI OCCHI FINO ALLA STRADA

 

Il più veloce si viaggia, meno tempo che avrai per reagire. Per questo motivo, è necessario prendere l’abitudine di guardare più lontano fino alla strada di quanto si farebbe normalmente. Questo ti ulteriore tempo di reazione, che consente di manovrare in modo sicuro per evitare buche, ghiaia ealtre sorprese indesiderate.

 

Per un giro imminente, tenete gli occhi sull’uscita invece all’apice. Questo tiaiuterà a mantenere una linea liscia, dritta e rendere più facile per anticipare prospettive fino alla strada.

 

4. PEDALE

 

Mentre sarà difficile resistere alla tentazione di rallentare il più possibile suuna lunga discesa, è preferibile mantenere la pedalata per quanto possibile anche alle alte velocità. Utilizzando un’alta cadenza tenervi leggeri sullamoto, rendere più facile bilanciamento e mantenere la frequenza cardiacada cadere.

 

Se è freddo, questo aiuterà anche a mantenere i muscoli caldi e pronti peraffrontare il prossimo grande sforzo, una volta che hai raggiunto il fondo.

 

5. SI BASANO SULLA TECNICA NEGLI ANGOLI

 

Perché in curva richiede di diminuire la velocità e utilizzare il lato del pneumatico dove c’è meno contatto con la strada, allora avrai bisogno di una buona tecnica per mantenere la moto di scivolare fuori da sotto di voi.

 

Qui sono alcuni suggerimenti da tenere a mente quando in curva:

 

Prendere la linea più dritta possibile. Avvicinarsi al turn ampio, obiettivo per l’apex e uscita ampio.
Per mantenere il controllo, inclinare la moto non il tuo corpo nella curva. Ciò contribuirà a mantenere il peso del corpo sopra le gomme e migliorare la vostra zona di contatto con la strada.
Durante il turno, tenere dritta la gamba esterna. Premere la maggior partedel peso corporeo nel pedale esterno, che vi aiuterà a contrastare la motoche si appoggia nella direzione opposta e rendere più facile di bilanciamento.
Non frenare durante il turno. Invece, è possibile controllare la velocità di rallentamento prima della girata. Pedale come si esce.
6. RILASSARSI

 

Tensione delle spalle, braccia e mani può essere dannoso per la vostra sicurezza come si testa giù per la montagna. Parte di essere un buon tratto discendente è avere fiducia nella vostra capacità di controllare la tua moto e tornare giù per la montagna in modo sicuro. Se siete costantemente preoccupati per schiantarsi, un incidente è più probabile che accada.

 

Per diventare un discensore meglio, facilitare la presa del manubrio. Rilassare i muscoli in faccia e le spalle e ricordatevi di respirare. Respiri lunghi, lenti, concentrandosi su disegno fuori tua esala. Piegare i gomiti, i piedi di rilassarsi e concentrarsi ad essere luce.

 

7. PRATICA LA STESSA DISCESA

 

Un ottimo modo per guadagnare la fiducia è di ripetere la stessa collina piùvolte. Questo ti aiuterà a familiarizzare con la strada, vedere dove sono i pericoli e determinare come si dovrebbe affrontare ogni giro.

 

Come si diventa più comodo con la linea che è necessario prendere, si imparerà a licenziare i freni e aumentare lentamente la velocità come si guadagna la fiducia nella vostra capacità di scendere in sicurezza. Come qualsiasialtra cosa, la pratica rende perfetti.

https://www.slideshare.net/fabriziopoliti1

https://medium.com/@fabriziopoliti

https://twitter.com/fabriziopoliti1

http://www.dailymotion.com/fabriziopoliti 

http://news-town.it/politica/14026-referendum-costituzionale,-le-ragioni-del-s%C3%AC-intervista-al-professor-fabrizio-politi.html

dieta a basso contenuto di grassi

Questo articolo è stato scritto in condivisione con l’osservatorio 3omega3.it

Non riesco a decidere quale mito nutrizione mi fa rabbrividire di più: che i carboidrati fanno ingrassare o che le uova sono ricchi di colesterolo e dovrebbero essere evitati. Ad ogni modo, queste idee sbagliate comuni hanno bisogno di essere chiarito. Ho sempre gemere quando sento la gente dice che non posso mangiare quello. Ha troppi carboidrati e io sono a dieta. “Carboidrati non sono il nemico. Eccesso di cibo, mangiare il tipo sbagliato di carboidrati, la mancanza di adeguata e frequente exercising- questi sono ciò che si dovrebbe essere preoccupati quando si tratta di perdita di peso. La verità della questione è, abbiamo bisogno di carboidrati per sopravvivere. Quello che c è da sapere sul carboidrati per la maggior parte, gli alimenti possono essere suddivisi in due categorie: macronutrienti e micronutrienti. Non avere paura da questi termini scientifici; tutto quello che dovete sapere è che la macro “significa grandi e micro” significa piccolo. I nostri corpi hanno bisogno di notevoli quantità di macronutrienti per poter funzionare correttamente. Ma la chiave per mantenere sotto controllo macronutrienti dà solo il corpo quanto è necessario e non un grammo di più. Ma da dove i carboidrati adattano? Si tratta di una macro o micronutrienti? Per cominciare, i carboidrati sono considerati un macronutrienti come proteine e grassi. Nonostante quello che alcune diete a basso contenuto di carboidrati predicano, i nostri corpi effettivamente bisogno di carboidrati tanto quanto hanno bisogno di proteine e grassi. Secondo McKinley Health Center, abbiamo bisogno di carboidrati per i seguenti motivi: Essi sono la nostra fonte primaria di combustibile Essi sono ripartiti per il corpo per l energia Essi svolgono un ruolo cruciale nel modo in cui il nostro sistema nervoso centrale, i reni, cervello e muscoli Funzionano può essere immagazzinato in muscoli o fegato e utilizzati in seguito Essi sono importanti nella salute intestinale e la rimozione dei rifiuti Quindi, come si può vedere, completamente tagliando fuori carboidrati potrebbe devastare diversi sistemi nel vostro corpo in una sola volta. Tuttavia, c è tanta confusione circa il concetto che i carboidrati fanno ingrassare solo che la maggior parte delle persone li evitano. Ciò che dà? Sono carboidrati facendo noi grasso? Non c è una risposta semplice qui perché in realtà, tutto dipende. l assunzione in eccesso di carboidrati e consumare il tipo sbagliato di carboidrati può farci grasso, ma questo non significa che tutti i carboidrati ci farà grasso. Ecco la cosa più importante che dovete sapere: non tutti i carboidrati sono digeriti nello stesso modo. Quando si pensa di carboidrati, provate a immaginare tre sottogruppi: amidi, zuccheri e cellulosa. Gli amidi sono ciò che la maggior parte della gente pensa quando si immagina che i carboidrati. Questa è la vostra pasta, pane, riso, ecc zuccheri sono piuttosto semplici, troppo. Pensate biscotti, ciambelle, dolci, torte, ecc Gli zuccheri semplici, per esempio, sono digeriti il più veloce. Immaginate che lo zucchero alto sentire “quando si ottiene un flusso di energia in un primo momento che alla fine si depositano e ti fa sentire stanco dopo. Tuttavia, la cellulosa è diverso. La cellulosa è carboidrati presenti nelle fonti vegetali. E una fibra dura che non è ripartito per il nostro corpo. Si passa semplicemente a destra attraverso il nostro apparato digerente per contribuire a spostare le cose insieme. Il mais è probabilmente il miglior esempio di visualizzare qui. I carboidrati complessi come riso, pane integrale, pasta integrale, o rottura quinoa giù molto più lento Come carboidrati può dare energia Una volta che un carb viene ingerito, si è suddiviso in piccoli pacchetti di zucchero noto come glucosio, fruttosio e galattosio . Questo processo avviene nello stomaco e dell intestino tenue. Una volta che gli zuccheri sono ripartiti, entrano nel flusso sanguigno e si dirigono verso il fegato. Il fegato prende in piccole unità di fruttosio e galattosio e li converte in glucosio, che è anche un carboidrato. I carboidrati in forma di glucosio vengono effettivamente utilizzati dall ente per l energia in luoghi come i muscoli, cervello e altri organi. Ma se il corpo ha raggiunto la sua capacità di energia, il glucosio viene immagazzinato come glicogeno nei muscoli o fegato. Ecco il problema: che l eccesso di glicogeno è nascosto per più tardi e immagazzinato come grasso Queste riserve di grasso lavorato molto indietro quando siamo rimasti bloccati alla ricerca di cibo e chiesti quando il nostro prossimo pasto stava per venire. Quando i nostri corpi bisogno di energia, avrebbero attingere a queste fonti di energia per tenerci in movimento. Ma la maggior parte di noi non hanno bisogno di memorizzare più cibo. Anche se non siamo su un programma rigoroso pasto, noi almeno sappiamo che c è più cibo proveniente quando siamo affamati. Quindi, se non usiamo questa energia immagazzinata, che si trova proprio di nostro corpo sotto forma di depositi di grasso indesiderati. Non che il divertimento suono? La chiave è quello di mangiare a sufficienza dei buoni “carboidrati in modo da non creare in eccesso nel corpo che solo viene memorizzato. Questo ti dà energia sufficiente per alimentare attraverso il vostro giorno e fornisce anche il vostro corpo con i nutrienti essenziali di cui ha bisogno per svolgere al meglio. Carboidrati buoni da mangiare, come ho detto prima, non tutti i carboidrati sono la stessa cosa. Parliamo della differenza tra carboidrati semplici e complessi. Carboidrati semplici sono ripartiti e digerito più veloce, ma carboidrati complessi sono digeriti più lentamente di energia in modo da avere di lunga durata. Carboidrati semplici possono essere associati con cose come lo zucchero, sciroppo, caramelle, miele, e cibi troppo elaborati come pane bianco, pasta e dolci. Quando si sente parlare cattivi “carboidrati, pensare carboidrati semplici. Questi carboidrati non devono essere mangiati spesso. carboidrati complessi, d altra parte, dovrebbero essere graffette nella vostra dieta sana, soprattutto se la perdita di peso è il vostro obiettivo. A differenza di carboidrati semplici, carboidrati complessi non sono eccessivamente elaborati e di solito contengono fibra è essenziale per mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue (che impedisce di schiantarsi) e ti dà un senso di senso di sazietà dopo i pasti. Questi carboidrati si trovano nei cereali integrali e molti alimenti vegetali come: pane integrale pasta integrale verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, cavoli, ecc) cerco di consumare una combinazione di questi carboidrati complessi ogni giorno. Perché io sono molto esigente, io di solito bastone con avena tagliare l acciaio per la farina d avena, quinoa, patate dolci, e riso integrale. Se non lo faccio, io tendo a sentirsi irritabile e stanco ei miei allenamenti non sono più produttivo. Oltre a mantenere il pieno ed eccitato, carboidrati complessi possono effettivamente aiutare con la perdita di peso, anche. Come mangiare carboidrati per la perdita di peso Come ho detto prima, se si sta consumando troppi carboidrati, il vostro corpo sta per passare alla modalità di archiviazione di grasso “. Per evitare che ciò accada, è necessario mangiare la giusta quantità di carboidrati. Ma come fai a sapere quanti carboidrati si dovrebbe includere nella vostra dieta? Questo dipenderà da come il corpo reagisce ai carboidrati. Dipende anche sul vostro corredo genetico. Questo articolo in muscolare per la Vita spiega come identificare la vostra reazione a carboidrati: dopo un pasto pesante carb, ti senti gonfio, gassosa, stanco, assonnato, affamato, o disattento? Oppure, ti senti come si può prendere su qualsiasi cosa dopo aver mangiato un pasto di carboidrati pesante? Ti senti avviso, completo, e pronto ad andare? Rispondere a queste due domande è il primo passo. Se avete risposto sì alla prima, si può essere che mostra segni di scarsa resistenza all insulina Naturalmente, si vorrà confermare questo con il medico invece di prendere la mia parola. Questo studio presso l Università del Colorado a confronto sensibilità di insulina e la perdita di peso nelle donne obese. Il processo ha avuto un mix di donne che erano resistenti all insulina e l insulina sensibile. Le donne che vanno da -5 anni di età sono stati divisi in due gruppi. Il primo gruppo ha mangiato una dieta ricca di carboidrati (60% del fabbisogno giornaliero) combinato con una dieta povera di grassi ( 0% della dose giornaliera). Il secondo gruppo ha mangiato una dieta a basso tenore di carboidrati (40%), combinato con una dieta ricca di grassi (40%). I risultati hanno dimostrato di essere piuttosto interessante. donne sensibili insulina hanno perso la maggior quantità di peso seguendo un alto contenuto di carboidrati, dieta a basso contenuto di grassi. Coloro che hanno affrontato la resistenza all insulina perso più peso dopo la low carb, dieta ricca di grassi. Se detto sì alla prima domanda, una dieta che è a basso contenuto di carboidrati e alto contenuto di grassi probabilmente funzionerà meglio per voi. D altra parte, se lei ha detto sì alla seconda domanda, perché i carboidrati forniscono energia sufficiente per sentirsi in cima al mondo, si può fare meglio su una dieta che è ad alto contenuto di carboidrati, basso contenuto di grassi Ma, questo è il primo passo sola . Low-carb o alto-carb è in realtà rispetto ad altri fattori. Cose come l età, il sesso, il livello di attività, e la storia familiare devono tutti essere considerati prima di determinare una quantità esatta di carboidrati da consumare ogni giorno. Ad esempio, se si allenamento più volte alla settimana, avrete bisogno di più di carburante, o carboidrati, che qualcuno che si siede ad una scrivania tutto il giorno ed è al di fuori attiva del lavoro. E importante prendere in considerazione tutti questi fattori, non solo uno in particolare, prima di determinare il numero di carboidrati a mangiare ogni giorno. Il metodo più semplice che ho trovato per determinare quanti grammi di carboidrati che serve è innanzitutto determinare il fabbisogno calorico giornaliero. Dopo tutto, quando si tratta di perdita di peso, come Finché si mantiene se stessi in un deficit calorico, si perde peso, indipendentemente dal protocollo dietetico “, secondo muscolo per la vita No, questo non significa che si dovrebbe limitare se stessi a un estremamente dieta ipocalorica mangiare e solo carote e sedano tutto il giorno. Piuttosto, l idea è quella di consumare meno calorie che si consumano, o bruciare. Quindi, se si sa che si ha intenzione di saltare un allenamento, un giorno, non consumare tanto combustibile, o cibo, per andare avanti, dal momento che sarà solo essere conservata e utilizzata. Detto questo, cerchiamo di determinare quante calorie si dovrebbe consumare al giorno. Si potrebbe farlo a mano, ma io preferisco usare questo facile calcolatore di calorie da Active dal momento che so che è accurata. Una volta a determinare il mio fabbisogno calorico, che sono circa .000 al giorno per me, allora posso determinare quante di quelle calorie dovrebbe provenire da carboidrati alimentari. Ricordate, questo numero può sembrare alto per te, ma devi tenere a mente che io sono un maschio attivo che mangia una dieta sana e funziona in modo coerente. Pertanto, possono richiedere più calorie per mantenere il mio corpo che si potrebbe. Determinare la quantità di carboidrati avete bisogno di questa parte richiede la matematica, ma prometto è molto semplice. Secondo Eric Coleman, RD, LD, di SFGate, è necessario prendere il vostro apporto calorico totale per giorno e moltiplicarlo per l importo di destinazione di carboidrati. Quindi per me, mi piacerebbe prendere .000 calorie e moltiplicarlo by60, o 60%. Questo numero esce a . 00. Ma non abbiamo ancora finito. . 00 è la quantità di calorie consumate da carboidrati, ma non mi dice quanti grammi di carboidrati che dovrebbero mangiare al giorno. Quindi, è necessario dividere questo numero per 4, o la quantità di calorie si trovano in ogni grammo di carboidrati. Pertanto, quando divido . 00 del 4, ottengo 450 grammi. Quindi, dal momento cercando magra e sentirsi eccitato è il mio obiettivo, non voglio mangiare oltre 450 grammi di carboidrati in un dato giorno. Proviamo questo su matematica su una femmina che è l insulina resistente, o richiede un alto contenuto di grassi, la dieta low-carb. Per facilitare la matematica, diciamo che questa donna è anche sedentario e non funziona affatto. Usando il calcolatore di calorie, ho deciso che questa donna particolare richiede circa .600 calorie al giorno per perdere peso e di circa .900 calorie per mantenere il suo peso attuale. Perché lei è resistente all insulina, si dovrebbero consumare circa il 40% delle sue calorie dai carboidrati, se si vuole perdere peso. Quando prendo .600 e moltiplicarlo per il 40%, ottengo 640. E una volta che divido per 4, ricevo circa 60 grammi di carboidrati al giorno. Pertanto, una donna sedentaria che soffre di insulino-resistenza e richiede circa .600 calorie al giorno per la perdita di peso ha un obiettivo assunzione di carboidrati di solo un terzo della mia. Ora si può vedere perché ho detto che il numero di carboidrati è necessario al giorno è tutto relativo e dipende da numerosi fattori? Anche se può sembrare confuso in un primo momento, ho trovato questo metodo per essere una linea guida perfetto da utilizzare quando si cerca di capire quanti carboidrati ho bisogno per rimanere in buona salute, e spero che si fa, anche. Naturalmente, si dovrebbe comunque parlare con il proprio medico prima di impegnarsi in qualsiasi cambiamenti nella dieta. L asporto chiave qui è che i carboidrati non sono il vostro nemico. carboidrati sani dovrebbero essere consumati su base giornaliera per massimizzare il benessere generale. Eccesso di cibo e raggiungendo per carboidrati cattivi sono ciò che porta a un aumento di peso, non mangiare carboidrati in generale. Possiamo finalmente rompere i carboidrati mi stanno facendo grasso? “Mito una volta per tutte. Mi piacerebbe sentire i vostri pensieri. Non si mangia carboidrati ogni giorno o si fa a evitare come la peste? Condividi questo Messaggi Story Related giugno 0 6 Grazie per questa guida molto utile e pratico. Sono così felice che riconoscete la necessità per le esigenze individuali – si sottolinea la vostra integrità. Cordiali Saluti. Grazie Zarayna! Giugno 0 5 alle 0 : Grande articolo di Mike. Davvero apprezzare lo sforzo messo in questa guida dettagliata! Grazie Arhaan! E divertente per me 🙂 Giugno 0 5 alle 0 : 7 Ho trovato tutto questo molto interessante che consiglio potreste darmi, io sono 5 5ft in e 07kg hanno mangiato . 00 cslories al giorno e tagliare fuori molti carboidrati Sono diabete di tipo e hanno perso un po di peso e sono abbastanza attivo tutti i giorni per circa cinque ore ogni consiglio woukd essere buono (ha preso un sacco di coraggio di scrivere a uno sconosciuto compleat Hey Penny, avrei bisogno di sapere di più su di te e la tua obiettivi. si può scrivermi a mike @ e ti darò alcuni consigli. finalmente un approccio ragionevole alla perdita di peso. all articolo dettaglio per perdere peso da pochi carboidrati Grazie K Bharat! ottobre, 0 5 alle : 4 Wow, haha grazie xD in un primo momento ho pensato che avrei dovuto liberarmi di frutta dalla mia dieta .. Poi so di semplici (cattivo) e complessi (buono) carboidrati .. Beh .. credo, mangiare troppo frutta sarà anche mi fanno grasso .. Giusto per controllare la mia takings..so che ho potuto raggiungere il mio obiettivo .. hehee xD grazie per l informazione utile se ???? davvero apprezzare

https://www.linkedin.com/in/fabrizio-politi-0b495a117/

http://www.ricchezzavera.com/blog/ricchezzavera/fabrizio-politi-sixthcontinent/
http://www.youreporter.it/foto_CHE_NE_PENSA_FABRIZIO_POLITI_DELLA_PATRIMONIALE?refresh_ce-cp
https://vimeo.com/fabriziopoliti